Il Blog

Sabato, 20 Agosto 2022 20:13

A Creta, tra musica e traduzioni In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(14 Voti)
Viviana Sebastio con Vinicio Capossela, a Creta Viviana Sebastio con Vinicio Capossela, a Creta Panos Mamatzakis

Se avete ben guardato queste foto, non vi sarà stato difficile riconoscere il talentuoso, poliedrico, onirico, imprevedibile Vinicio Capossela.

E al suo fianco, sotto i riflettori e un cappello di paglia ci sono io!

No, non sono lì per esibirmi in evoluzioni canore – anche se avrei saputo intonare tutti i suoi brani – ma per creare un ponte linguistico tra l’artista e il pubblico, per lo più greco. 

Quella notte le stelle di Creta rilucevano più che mai e Vinicio Capossela era uno degli ospiti d’onore per il concerto dedicato al lirista cretese e leggenda vivente, Antonis Xylouris, detto Psarandonis.

Rivivo tuttora la gioia e la frizzante ansia di quella nottata d’agosto ad Anogeia.

In modo del tutto inatteso, il Caso mi ha catapultata su un palco accanto a uno degli artisti italiani più amati (da me molto!).

Questo è stato, senz'altro, uno dei grandi doni ricevuti dalla traduzione, dalla lingua greca e dalla terra degli Dèi.

 

 

       Viviana Sebastio e Vinicio Capossela 1

  

E il canto dice nascosto nel tempo
Con voce di pietra:
"Siamo due coste di rupe
Aspettiamo un terremoto
Per unirci di nuovo
In un solo canto"
Viviana Sebastio e Vinicio Capossela 5

 

 

         Viviana Sebastio e Vinicio Capossela 2 

Fotografie di Panos Mamatzakis 

 

 

Letto 867 volte Ultima modifica il Domenica, 11 Febbraio 2024 17:20

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

contattaci

Email: info@parole-parole.it

social

 
Copyright © 2020 parole-parole.it
Tutti i marchi presenti sul sito e le immagini sono dei rispettivi proprietari